Camilla

«Chissà – disse tra sé e sé Camilla – forse Cristoforo Colombo era solo uno che cercava di dare un senso alla sua vita. Uno che non si accontentava, e che in un certo senso fuggiva da qualcosa… dalla banalità, dai luoghi comuni, dal comfort. Uno che lasciò la casa paterna, che girovagò inseguendo il suo sogno e cercando di bussare a tutte le porte che la vita gli faceva trovare chiuse. E che, in tutto questo, si portò dentro mille lacerazioni, mille dubbi, mille rimpianti. Perché di certo, per vivere come fece, rinunciò a mille altre vite. A mille altre case. A mille altre relazioni. A mille altre emozioni».  

Dal mare giunse un soffio di vento, che le fece saltare il cappuccio scoprendo i lunghi capelli biondi ancora umidi. 

«Ma a quale costo, Cristoforo?» disse a voce alta Camilla rivolgendosi alla statua. «Davvero, Cristoforo, ne è valsa la pena?».